Novità e promozioni

Indietro

ACRILAMMIDE - Entrata in vigore del Reg. UE dall'11/04/2018

Data pubblicazione: lunedì 30 aprile 2018

Oggetto: ACRILAMMIDE - Entrata in vigore del Reg. UE dall'11/04/2018

Il Regolamento (UE) 2017/2158 definisce misure di attenuazione e livelli di riferimento per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti.

L’acrilammide è una molecola cancerogena, che si forma durante la cottura di alcuni alimenti, a determinate condizioni che dipendono dalla composizione chimica dell’alimento e dalla modalità di cottura.
I prodotti maggiormente coinvolti nello sviluppo della molecola nociva sono:
- patate fritte, altri prodotti tagliati fritti
- patatine, snack, cracker e altri prodotti a base di patate ottenuti a partire da pasta di patate
- pane
- cerali per la prima colazione
- prodotti da forno fini: biscotti, gallette, fette biscottate, barrette ai cereali, coni, cialde e pane con spezie (panpepato), nonché cracker, pane croccanti e sostituti del pane
- caffè: tra cui caffè torrefatto, caffè (solubile) istantaneo, succedanei del caffè.

Il Regolamento si rivolge a:
• operatori del settore alimentare di produzione o che svolgono attività di vendita al dettaglio e/o riforniscono direttamente solo esercizi locali di vendita al dettaglio (es. ristoranti, le mense di aziende, negozi di supermercati e punti vendita all’ingrosso);

Tutti gli operatori del settore alimentare hanno l’obbligo di predisporre, attuare e mantenere una procedura basata sull’analisi dei pericoli e dei punti critici di controllo per limitare la presenza di acrilammide negli alimenti, dettagliando i prerequisiti (PRP), le buone pratiche di igiene (GHP) e le buone prassi di fabbricazione (GMP).

È quindi necessario adeguare i manuali di autocontrollo HACCP alla nuova Direttiva.
Per maggiori informazioni e adesioni chiamate Toscolab Consulting srl 0573 51659 oppure scrivete una mail a info@toscolab.it